Xylella fastidiosa, what do we know of the bacterium that affects the olive trees in the Salento - Wired

Details
Keep
Sites: 
IBIS PH
Author: 
Anna Lisa Bonfranceschi Pubblicato maggio 7
Channel: 
Search engines
Text (summary): 

What, how, where it comes from and where it hits and why there is strong evidence that it is the responsibility of the desiccation of the olives from Puglia. As Europe has decided to counter it harshly

Anna Lisa Bonfranceschi

The case erupted at the end of 2013, but probably something that had begun to undermine the health of the olive trees of Salento a few years earlier, perhaps as early as around 2008, farmers Puglia he had already noticed. Bruscatura of leaves, branches and stem browning and dieback of the foliage more or less extensive. A phenomenon known as Complex rapid drying of the olive (CoDiRO), which has been expanding patchy across the province of Lecce and then also manifest in that of Brindisi, in the Oria. A disease of plants that is strongly associated with the presence of a pathogen: the bacterium Xylella fastidiosa, against which the European Community has just adopted containment measures, recognizing the area of ​​Lecce as the settlement area of ​​the microorganism.

Tags
Locations
LocationCoordinatesRelevanceShow on map
Lecce, Apulia, Italy40.35°N 18.17°E0.587Yes
Paraná, Brazil23.66°S 51.33°W0.442No
Salento, Quindío Department, Colombia4.64°N 75.57°W0.401No
Apulia, Italy40.36°N 18.17°E0.391No
Sítio Oria S. da Silveira, Paraná, Brazil23.81°S 50.04°W0.364No
Gallipoli, Apulia, Italy40.06°N 18°E0.351No
Brazil10°S 55°W0.345No
Costa Rica10°N 84°W0.341No
France46°N 2°E0.336No
Discovery
Source: 
Searched entity: 
Original language: 
Original title: 
Xylella fastidiosa, cosa sappiamo del batterio che colpisce gli ulivi in Salento - Wired
Original text (summary): 

Cos’è, come, da dove arriva e dove colpisce e perché ci sono forti evidenze che sia il responsabile del disseccamento degli ulivi pugliesi. Mentre l’Europa ha deciso di contrastarlo in maniera dura

Anna Lisa Bonfranceschi

Il caso è scoppiato alla fine del 2013, ma probabilmente che qualcosa avesse cominciato a minare la salute degli ulivi secolari del Salento già qualche anno prima, forse già intorno al 2008, gli agricoltori pugliesi se ne erano già accorti. Bruscatura delle foglie, imbrunimenti dei rami e del fusto e disseccamenti più o meno estesi della chioma. Un fenomeno noto come Complesso del disseccamento rapido dell’olivo (CoDiRO), che è andato espandendosi a macchia di leopardo in tutta la provincia di Lecce per poi manifestarsi anche in quella di Brindisi, nella zona di Oria. Una malattia della piante a cui risulta fortemente associata la presenza di un patogeno: il batterio Xylella fastidiosa, contro cui la Comunità europea ha appena adottato misure di contenimento, riconoscendo la zona di Lecce come zona di insediamento del microrganismo. Cosa significa? Ne abbiamo parlato con Donato Boscia dell‘Istituto per la protezione sostenibile delle piante del Cnr, facendo chiarezza su quello che sappiamo a oggi sul batterio che starebbe distruggendo gli ulivi del Salento, minacciando l’economia, il patrimonio e il paesaggio di un’intera regione.

Perché si parla di Xylella come il killer degli ulivi

Issues
Issue(s) that this article relates to, if applicable.
IssueStatusStart
Xylella fastidiosa infection of olive trees in Italyongoing2014-09-17
Workflow
Status: 
Keep